Articolo 100 del Tulps

Musica ad alto volume e schiamazzi, tre interventi in pochi giorni. Chiuso bar in viale Dante

29 ottobre 2018


La questura ha imposto la chiusura per trenta giorni del bar Happy di viale Dante a Piacenza. La polizia è intervenuta tre volte nel giro di pochi giorni a causa di schiamazzi e musica ad alto volume. Il primo intervento si era verificato il 15 ottobre scorso intorno alle 22, quando gli agenti intimarono alla titolare, una milanese di 51 anni, di abbassare la musica. La Volante era tornata sul posto alcune ore più tardi in seguito a una nuova segnalazione dei cittadini per musica ad alto volume. All’arrivo degli agenti, la donna aveva dato in escandescenze ed aveva colpito una poliziotta con una testata procurandole tre giorni di prognosi.

In seguito all’episodio la 51enne fu arrestata. Il terzo intervento si è verificato il 22 ottobre ancora per schiamazzi e volume troppo alto. Oggi, lunedì 29 ottobre, il questore Pietro Ostuni ha disposto la chiusura per “mancanza di interesse nella corretta gestione imprenditoriale dell’attività commerciale”. Salgono a 12 le attività temporaneamente sospese da inizio anno dalla questura in base all’articolo 100 del Tulps.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE