Continua la conta dei danni

Bufera, si lavora senza sosta per affrontare la pioggia in arrivo. Ai Teruzzi è tornata la luce

31 ottobre 2018

Passata la bufera, in montagna continuano senza sosta i lavori di sistemazione di tetti ed edifici danneggiati dal vento, per affrontare la nuova pioggia in arrivo.
Prosegue anche la conta dei danni, mentre sono quasi completamente risolti, anche se con soluzioni provvisorie, i problemi di mancanza di elettricità in alcune frazioni dell’alta Val d’Arda.

 

Nel territorio di Morfasso – dove numerose famiglie erano rimaste senza luce – ieri sera Enel ha installato due gruppi elettrogeni per alimentare le abitazioni dei Teruzzi, dove abitano numerosi anziani.
“C’è ancora qualche casa senza corrente – fa sapere il sindaco Paolo Calestani -: 6 famiglie il località La Cà e 4 a Pedina, ma Enel è al lavoro per ripristinare il servizio”. Sistemati anche i telefoni fissi.
“Il problema principale di queste zone – ha spiegato il primo cittadino – è da sempre la telefonia mobile, sistematicamente carente, e nei momenti di emergenza come questo diventa un disservizio inaccettabile.

Continua senza sosta la conta dei danni, alcuni dei quali ancora sconosciuti perché molte abitazioni, soprattutto in Val Trebbia, sono seconde case non abitate in questo periodo. Come a Saliceto di Vaccarezza, dove manca la luce dalla notte di lunedì.

Intanto nella mattinata di oggi i sindaci dei territori colpiti hanno inoltrato alla Regione la richiesta formale di stato di emergenza.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE