Peveri oggi potrebbe entrare in carcere. Con lui il dipendente Batezatu

19 Febbraio 2019

Potrebbero aprirsi oggi, martedì 19 febbraio, le porte del carcere per Angelo Peveri e Gheorge Botezatu. L’imprenditore piacentino è stato condannato in via definitiva per tentato omicidio a 4 anni e 6 mesi per aver sparato e ferito un ladro che stava rubando gasolio da un cantiere della sua azienda di movimento terra. I fatti risalgono a sette anni fa. Anche il dipendente dell’azienda Gheorge Batezatu è stato condannato a 4 anni e 2 mesi, quella sera era stato chiamato dal titolare e si era recato sul cantiere, per lui l’accusa è tentato omicidio in concorso. Dopo la sentenza in Corte di Cassazione, ieri Peveri e Batezatu erano pronti per entrare in carcere ma per ragioni burocratiche dovranno aspettare ancora alcune ore. “Avrei preferito entrare subito, se l’avessi saputo prima sarei andato a lavorare” ha commentato Peveri. I due uomini hanno ricevuto la solidarietà di numerosi cittadini, amministratori e politici a partire dal vicepremier Matteo Salvini che è tornato a ribadire la necessità dell’approvazione della nuova legge sulla legittima difesa.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà