Misura alternativa

Per Peveri lavori sociali nell’orto con i disabili: “Tempo ben speso”

29 giugno 2020

L’imprenditore di Sarmato Angelo Peveri è stato destinato a una misura alternativa fuori dal carcere in un’azienda agricola sociale di Borgonovo al fianco di persone diversamente abili e giovani. Lo ha stabilito l’Ufficio di esecuzione penale esterna (Uepe) di Reggio Emilia: dopo aver trascorso circa un anno alle “Novate”, l’uomo – condannato a quattro anni e sei mesi per tentato omicidio – sconterà il resto della pena prestando servizio nella struttura “Rio Torto” in affidamento ai servizi sociali per una mattina alla settimana. “Trascorro un po’ di ore con un gruppo di bambini speciali – commenta Peveri – puliamo gli animali, curiamo l’orto e ci facciamo compagnia. E’ un tempo ben speso”.

IL CASO DI PEVERI – La vicenda è nota: Peveri, titolare di una ditta di Borgonovo, in piena notte sorprese alcuni ladri e, stando alla sentenza di condanna confermata in Cassazione nel 2019, sparò a uno di loro ferendolo gravemente. Ad agire insieme all’imprenditore ci fu il suo dipendente Gheorge Botezatu, condannato a quattro anni e due mesi.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE