L’impresa spaziale di Jobs: l’azienda piacentina lavora al razzo lanciatore Ariane 6

22 Febbraio 2019

Dal cielo allo spazio: 40 anni dopo la sua nascita, Jobs, azienda piacentina leader nella produzione di macchine utensili, partecipa al progetto Ariane 6, il lanciatore in fase di sviluppo autorizzato dall’Agenzia spaziale europea. Il razzo progettato da Airbus Safran Launchers, una volta ultimato andrà a far parte della famiglia di lanciatori Ariane. Tredici gli Stati che partecipano al progetto, il lancio inaugurale potrebbe essere nel 2020. Una sfida ad alta quota alla quale prende parte anche l’azienda piacentina che sta sviluppando un progetto “chiavi in mano” per una fase completa di lavorazione del lanciatore. Alla Jobs lavorano 220 persone, l’azienda ovviamente guarda con favore a quelle figure altamente specializzate come ingegneri esperti di tecnologie digitali che molto spesso sono richiesti all’estero. Martedì scorso se ne è andato uno dei fondatori, Armando Corsi che insieme ad altri tre imprenditori partì da una cantina con un robot, un’azienda nata dunque con l’innovazione nel sangue e che conferma la sua vocazione a distanza di decenni. Le telecamere di Telelibertà sono entrate nello stabilimento per vedere i macchinari del futuro insieme al manager Marco Livelli.

GUARDA IL SERVIZIO

© Copyright 2021 Editoriale Libertà