Aveva droga e soldi: 21enne arrestato dai carabinieri. In due giorni tre denunce

23 Febbraio 2019

Un 21enne magrebino pregiudicato, in Italia senza fissa dimora, è stato arrestato dai carabinieri di Ponte dell’Olio, ieri pomeriggio, 22 febbraio, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo è stato fermato in località Cà del Piano, nel comune di Vigolzone, ed è stato trovato con 29 grammi di cocaina e 2 grammi di eroina, un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento dello stupefacente e 230 euro in contanti, probabile provento di spaccio.
Intanto proseguono i controlli del territorio che hanno visto coinvolte 15 pattuglie di carabinieri nelle giornate di giovedì e venerdì. In particolare i carabinieri della Compagnia di Fiorenzuola hanno eseguito un articolato servizio coordinato, in collaborazione con i militari dell’Aliquota Radiomobile.
Sono stati 110 i veicoli controllati, 8 le persone segnalate alla Prefettura per uso personale di sostanze stupefacenti, tra i quali un 31enne pregiudicato residente a Caorso che è stato fermato a Carpaneto e trovato in possesso di hashish e un 38enne residente a Fiorenzuola d’Arda che è stato controllato a Castell’Arquato e trovato in possesso di eroina.

Un giovane artigiano 23enne, residente a Castelvetro, invece, è stato denunciato per furto. Si era impossessato di una bicicletta di proprietà di un operaio 39enne che l’aveva lasciata all’interno del Circolo Canottieri di Monticelli d’Ongina. Stessa sorte è toccata ad un 41enne residente a Calendasco, che a Castell’Arquato aveva rubato circa 10 quintali di legna, quattro bombole gpl e alcuni utensili da giardino. Un cittadino cinese è stato invece denunciato per ricettazione perché, all’interno del proprio negozio di telefonia, aveva esposto un telefono cellulare del valore di più di 400 euro, provento di furto.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà