Carabinieri forestali

Traffico illegale di cuccioli: maxi inchiesta con 14 indagati. Perquisizione a Ganaghello

17 aprile 2019

Tocca da vicino anche la nostra provincia la maxi-inchiesta dei carabinieri forestali di Reggio Emilia sul traffico illegale cuccioli di animali. I militari hanno eseguito tre misure cautelari di divieto di dimora e di espatrio e ci sono altri 11 indagati: secondo le accuse, farebbero parte di un’organizzazione finalizzata al traffico illecito di animali da compagnia. Oltre che di associazione a delinquere, devono rispondere di maltrattamento di animali, frode in commercio, falsità in atti e truffa.

I Forestali hanno effettuato perquisizioni e sequestri nelle province di Reggio Emilia, Ravenna, La Spezia, Grosseto, Bergamo, Monza e Piacenza, in particolare a Ganaghello, nel comune di Castelsangiovanni. In una struttura sarebbero stati trovati diversi cani, di cui pare fosse dubbia la provenienza. I due titolari sono stati denunciati.

A capo della organizzazione c’era una donna della Repubblica Ceca, che curava l’acquisto e il trasporto degli animali assieme al padre e al marito, di origini napoletane. Nel corso delle perquisizioni personali e domiciliari eseguite presso le residenze, gli esercizi commerciali e tutti i luoghi rientranti nella disponibilità degli indagati, sono stati sottoposti a sequestro penale 108 cani di razze pregiate (di cui 45 cuccioli che saranno affidati a struttura autorizzata) e 8 autovetture, oltre ad apparecchiatura informatica (telefoni cellulari, computer, tablet, registratori di cassa), documentazione (registri, libretti sanitari), dispositivi di identificazione (microchip) e farmaci veterinari.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Val Tidone

NOTIZIE CORRELATE