Ricerca della Cattolica

Identikit piacentini: non cambiano lavoro e pochi consigliano di vivere qui

22 maggio 2019

I piacentini trascorrono in media dalle 6 alle 8 ore sul lavoro ma tengono anche alla famiglia con cui passano circa 3 al giorno fino ai 30 anni e oltre 5 oltre i 60 anni. È uno dei tanti dati emersi dalla ricerca “Alla scoperta di Piacenza 4.0” condotta da 52 studenti di marketing dell’Università Cattolica, su un campione di 1.200 persone, realizzata per scoprire gli stili di vita, la percezione della città e le aspettative dei piacentini. Così si scopre che c’è una dinamica demografica in calo nell’ultimo decennio che ha raggiunto un picco di 290mila residenti nel 2011 scendendo a 286mila nel 2018. L’incidenza della popolazione straniera è del 14%. Il tasso di invecchiamento è molto alto con un indice pari a 193,8 se si rapporta la popolazione con oltre 65 anni a quella con meno di 15 anni. L’età media dei piacentini è di 46 anni.

Sono cambiati i comportamenti d’acquisto dei piacentini. Gli intervistati hanno un’elevata propensione al risparmio ed è cresciuta l’attenzione verso le promozioni. Cresce il consumo di prodotti salutistici soprattutto vegetariani e vegani. I piacentini non rinunciano però alla bontà dei prodotti tipici locali prediligendo anolini, pisarei e tortelli seguiti dalla coppa e dal gutturnio. Le radici passano anche attraverso il linguaggio. Il dialetto piacentino viene parlato dal 33% degli intervistati solo con i parenti. Il 12% non lo conosce proprio e il 25% non lo parla mai. Mercatini e sagre restano le manifestazioni più conosciute a livello locale. Quasi il 90% definisce Piacenza storica e tradizionale. L’80% dei piacentini lavora in città, il 7,45% a Milano. Il profilo professionale maggiormente rappresentato è quello dell’operaio. Quasi il 60% fino ai 30 anni non ha mai cambiato lavoro. Il 67% dei soggetti coinvolti nella ricerca si sposta in auto eppure le principali problematiche avvertite riguardano proprio l’inquinamento atmosferico. Dal progetto emerge un’insoddisfazione nei confronti dei mezzi pubblici. Anche la percezione di sicurezza in generale è bassa. Alla domanda: da uno a dieci quanto consiglierebbe di vivere a Piacenza, il 25,7% dei residenti ha dato 7. Anche i giovani piacentini trascorrono diverso tempo sui social, in media oltre 3 ore al giorno.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE