Timori per topi e bisce

“Erba così alta che i cani si perdono”: non si ferma la protesta

1 giugno 2019

In città continuano a imperversare le polemiche relative alla aree verdi, dove l’erba alta sta causando sempre più disagi ai cittadini e, addirittura, ai loro amici a quattro zampe. Già, perché nell’area di sgambamento cani di via Arrigoni, nei giorni scorsi, un piccolo meticcio si è addirittura smarrito tra le erbacce selvatiche. L’episodio ha avuto fortunatamente un epilogo positivo, con il cagnolino che è tornato (dopo diversi minuti di apprensione) tra le braccia della sua padrona, anche se il lieto fine non ha di certo smorzato la rabbia dei frequentatori della zona. “Siamo stanchi – affermano. – Molti di noi hanno abbandonato l’area proprio a causa dall’erba troppo alta, che non viene tagliata da mesi. Cosi non si può di certo andare avanti”. Oltre alla minaccia costituita da zecche, pulci e vari insetti, i padroni dei cani lamentano anche il rischio di imbattersi in topi o addirittura bisce, che potrebbero annidarsi tra le erbacce.

Quella dell’erba alta non è, ad ogni modo, l’unica problematica riscontrata nella zona: nel giardinetto adiacente, infatti, dove ogni giorno giocano decine di bambini dopo l’uscita dalla vicina scuola elementare, le piogge dei giorni scorsi hanno creato dei veri e propri acquitrini che (specialmente a ridosso della stagione estiva), favoriscono l’insorgere di zanzare e altri insetti.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE