Alla Besurica

“Le cornici sono vostre?” Tecnico e carabiniere “finti” truffano due sorelle. Bottino: 10mila euro

7 luglio 2019


Due anziane sorelle che vivono alla Besurica sono state raggirate da un finto carabiniere e da un finto tecnico dell’acqua potabile, che le hanno derubate di tutto il denaro che avevano in casa, circa 10 mila euro. E’ accaduto venerdì, 5 luglio, intorno a mezzogiorno. Le due donne che hanno 86 e 77 anni, si trovavano nella loro abitazione quando un uomo con un cartellino sul petto si è presentato come tecnico dell’acqua spiegando che nel palazzo c’era una perdita e che doveva controllare gli impianti di erogazione. Dopo pochi secondi si è presentato un altro uomo che si è spacciato per carabiniere indossando una pettorina e raccontando alle sue malcapitate che si erano verificati due furti e che il ladro era stato arrestato e mostrando due cornici di loro appartenenza che l’uomo aveva arraffato poco prima senza che se ne accorgessero. “Queste facevano parte della refurtiva che abbiamo trovato al ladro, sono le vostre?”. Dal momento che il finto carabiniere era riuscito a prenderle da un mobile poco prima senza ovviamente farsi notare, le due sorelle hanno immediatamente riconosciuto come proprie le cornici.

Il finto carabiniere ha detto che era necessario verificare se il ladro avesse portato via il denaro che era in casa. Le due anziane hanno controllato in un cassetto e i due truffatori sono riusciti a impossessarsi dell’ingente somma.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE