Arriva dal Lodigiano

Spacciatore pendolare arrestato alla stazione: è un italiano di solo 18 anni

24 settembre 2019

Può essere considerato un pendolare della droga il ragazzo di soli 18 anni, pregiudicato nato a Milano e residente in provincia di Lodi, arrestato ieri dai carabinieri della Stazione Piacenza Levante per spaccio nella zona della stazione ferroviaria.

I militari stavano svolgendo, in abiti civili, un servizio di osservazione e monitoraggio di noti tossicodipendenti che sovente, nelle prime ore pomeridiane, si aggirano nella zona compresa tra via Roma, Giardini Margherita e piazzale Marconi. Verso le 13.30 uno straniero di origini magrebine, già a noto quale assuntore di sostanze stupefacenti, si è diretto verso il centro commerciale, avvicinandosi al giovane italiano. I due, dopo una breve conversazione, si sono accorti di essere monitorati e hanno provato ad allontanarsi velocemente. Gli uomini della Levante, però, sono prontamente intervenuti, fermandoli. Considerato l’atteggiamento ambiguo tenuto dai due, li hanno perquisiti: il 18enne, nascosti negli indumenti intimi, aveva due involucri di plastica che contenevano complessivamente quasi 30 grammi di hashish e nel portafoglio aveva 330 euro di denaro contante, somma ritenuta provento di spaccio.
Nello zaino, poi, nascondeva anche un dissuasore elettrico funzionante.
E’ stato così portato in caserma e arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti e denunciato per porto di armi o oggetti atti ad offendere.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE