Ad un ospedale in Bolivia

I bikers di Raid for aid ce l’hanno fatta: in beneficenza 12mila euro

22 ottobre 2019

I bikers solidali di “Raid for aid” hanno raggiunto l’ospedale dei poveri di Anzaldo, un piccolo comune in Bolivia. Qui, sulle solide fondamenta di carità e assistenza ai più poveri già costruite dal medico bergamasco Pietro Gamba, i motociclisti piacentini hanno aggiunto la preziosa somma di 12mila euro in beneficenza raccolta grazie alle iniziative pubbliche nel nostro territorio. Fondi che contribuiranno alle spese di ristrutturazione e, in particolare, di costruzione del reparto di sterilizzazione e della sala operatoria di chirurgia.

Claudio Resta, Davide Bacciotti, Maurizio Ferrari e don Silvio Pasquali (in missione in Sudamerica a bordo delle loro Honda Transalp ancora per qualche giorno) hanno ascoltato in prima persona l’importante opera portata avanti dal medico italiano a favore della comunità boliviana. Dopodiché, una volta ripreso il viaggio in moto, una piccola foratura all’altezza di La Paz (la metropoli più alta del mondo) ha rallentato la loro spedizione. L’itinerario di “Raid for aid” quindi è proseguito attraverso la “Carretera de la Muerte” (la strada più pericolosa del mondo), in battello sul lago Titicaca situato tra Perù e Bolivia e infine in visita alle isole galleggianti degli Uros.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE