Solidarietà

Concluso il viaggio di “Raid for aid”, ma le donazioni continuano

29 ottobre 2019

Il viaggio della solidarietà è giunto al termine, ma il fiume di donazioni benefiche verso la Bolivia sembra inarrestabile. Nella serata del 29 ottobre, i motociclisti piacentini di “Raid for aid” salutano il Sud America e s’imbarcheranno su un volo diretto in Italia. Dopo oltre venti giorni trascorsi in sella alle loro Honda Transalp fra scenari mozzafiato e scorci di povertà assoluta, i bikers dal cuore d’oro Claudio Resta, Davide Bacciotti, Maurizio Ferrari e don Silvio Pasquali concluderanno la spedizione compiuta nel piccolo paese di Anzaldo, dove hanno consegnato circa dodicimila euro a un “ospedale dei campesinos” fondato dal medico bergamasco Pietro Gamba.

“In queste ore, però – ha fatto sapere don Silvio -, ulteriori contributi benefici a favore della Bolivia continuano ad arrivare da Piacenza attraverso il nostro conto bancario”.

I missionari di “Raid for aid”, negli ultimi giorni, hanno visitato Machu Picchu, un sito archeologico Inca situato in Perù, nella valle dell’Urubamba. A Cusco, in Perù, i motociclisti piacentini si sono intrattenuti nel grande mercato di San Pedro. E alla sera, davanti alla cattedrale della città, hanno assistito a uno spettacolo di fuochi d’artificio. Alcuni problemi di carburazione ai loro mezzi non hanno compromesso la gioia delle tre settimane vissute insieme, culminate in un ingente aiuto a un presidio sanitario fondamentale per la popolazione più bisognosa.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE