Calendasco

Lotta al degrado: rimosse auto abbandonate, ripuliti cortili e canali

7 novembre 2019

Cinque veicoli “rifiuto”, abbandonati lungo la strada centrale di Boscone Cusani o in cortili privati, sono stati rimossi e mandati alla rottamazione. Cinque aree verdi dove l’erba cresceva incolta nei pressi delle abitazioni sono stati ripuliti dai rispettivi proprietari a Boscone, Bonina Vecchia e Castellazzo. Due canali infestati da rovi e vegetazione sono stati riaperti su sollecitazione della polizia municipale e una campagna di controlli per verificare l’efficienza degli altri scoli è al via nelle prossime settimane, per assicurare livelli di sicurezza idraulica più elevati in caso di piogge intense e bombe d’acqua.

È il bilancio della prima applicazione delle ordinanze contro il degrado firmate a metà agosto a Calendasco dal sindaco Filippo Zangrandi. Norme che fissano obblighi precisi a carico dei titolari di immobili chiamati ad una regolare cura del verde, per impedire il diffondersi di erbe infestanti e il proliferare di animali sgradevoli, per lottare contro l’abbandono dei rifiuti e per assicurare la pulizia dei canali.

“Si tratta di una sfida per il decoro dei nostri centri abitati lanciata dall’amministrazione dopo le varie segnalazioni di criticità arrivate nel corso degli incontri con la popolazione che abbiamo promosso nel mese di luglio”, ha spiegato il primo cittadino. “Ad inizio settembre abbiamo definito la procedura interna agli uffici comunali, chiamati in modo sistematico ad affrontare la questione, e quindi si sono avviati i controlli prima di tutto rivolgendoli ai casi più critici, con i conseguenti inviti a provvedere a carico dei proprietari per risolvere i problemi segnalati”. di piogge e temporali molto forti”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Val Tidone

NOTIZIE CORRELATE