Emergenza dissesto

Maltempo, Murelli chiede stato di calamità per Alta Val Nure. Da domenica ancora pioggia

28 novembre 2019

Nuova tregua del maltempo, nuova corsa per sistemare le strade danneggiate nei giorni scorsi da smottamenti, frane, cedimenti, alberi caduti e colate di fango. L’ultimo episodio, in ordine di tempo, ieri mattina quando sulla statale 45 dalle parti della galleria di San Salvatore una colata di fango ha invaso la carreggiata, creando disagi al traffico e soprattutto nuove preoccupazioni in quanto quel tratto di montagna, anche se ripido, non era mai stato interessato a cedimenti. Val Trebbia e Val Nure le più colpite, e nelle quali prosegue la conta dei danni.

La deputata della Lega, Elena Murelli, parlando alla Camera, ha chiesto al governo di concedere lo stato di calamità all’Alta Val Nure. “Paesi isolati e strade impraticabili – ha spiegato Murelli. Colpita anche la Val Trebbia. L’economia rischia il colpo di grazia e i cittadini restano da soli e fronteggiare le emergenze”.

Buone, ma temporanee, notizie dalle previsioni meteorologiche: l’assenza di precipitazioni durerà fino a sabato ma i tre giorni successi si preannunciano di nuovo gravidi di pioggia.

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE