Andava al lavoro

Operaia investita a Castel San Giovanni, autopsia da ripetere

11 dicembre 2019

 

La Procura della Repubblica ha nominato un nuovo consulente tecnico che dovrà ripetere l’esame autoptico su Romina Silvana Tagni, la 40enne argentina che lo scorso 8 novembre è stata travolta e uccisa da un camion mentre con la sua bicicletta si recava al lavoro al polo logistico di Castel San Giovanni. Il primo esame non ha dato esito. Non è stato cioè possibile accertare se il dna prelevato dal corpo della vittima dell’incidente sia lo stesso di quello prelevato da alcuni effetti personali sequestrati dai carabinieri nell’abitazione di Romina. Di qui la necessità di procedere con un secondo esame per cui la Procura ha nominato Chiara Turchi del laboratorio di genetica forense della facoltà di Medicina dell’Università delle Marche con sede ad Ancona.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE