Sala intitolata ai due macchinisti morti. Conclusa rimozione dei vagoni del treno. Raccolta fondi organizzata da Fs

19 Febbraio 2020

Sono terminate il 19 febbraio le operazioni di rimozione dai binari dei vagoni del Frecciarossa deragliato, a Ospedaletto Lodigiano, lo scorso 6 febbraio. Nel pomeriggio, gli operai del cantiere hanno proseguito con le operazioni di imballaggio di vagone per vagone, indispensabile per il trasporto su gomma fino al deposito in cui si deciderà se rottamare o aggiustare le carrozze.

Intanto il Gruppo Fs Italiane ha promosso una raccolta fondi per le famiglie dei due macchinisti Mario Dicuonzo e Giuseppe Cicciù, che hanno perso la vita nel deragliamento. Chi desidera partecipare alla sottoscrizione può fare la propria donazione usando le seguenti coordinate bancarie: IBAN IT39 M030 6905 0001 0000 0018 082 intestato a ‘Raccolte benefiche a favore dei famigliari di Trenitalia Spa’, presso Piazza della Croce Rossa 1, cap 00161 Roma. Questa raccolta fondi si aggiunge a quella già promossa da Fs Italiane fra i dipendenti del Gruppo e a quella concordata con le organizzazioni sindacali, con la donazione due ore lavorative in concomitanza dello sciopero di venerdì 7 febbraio scorso.

Il prossimo 27 febbraio verrà intitolata una saletta della stazione di Piacenza ai due macchinisti morti nel disastro ferroviario.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà