Cgil, uffici restano aperti. “Il segretario Zilocchi positivo al Covid-19”

05 Marzo 2020

 

Anche in piena allerta coronavirus, la Camera del lavoro di Piacenza ha deciso di mantenere aperte le sedi e i presidi sindacali sul territorio. L’accesso al pubblico, per evitare assembramenti, è tuttavia regolato da un sistema di appuntamenti (per le pratiche relative al Patronato, chiamare lo 0523/3459710; per le pratiche relative al Caaf chiamare lo 0523/459756; per tutti gli altri servizi chiamare lo 0523/459701).

L’emergenza sanitaria tocca da vicino il sindacato anche perché il segretario generale della Cgil di Piacenza, Gianluca Zilocchi, è risultato positivo al Covid-19. “Ora si trova nella propria abitazione e segue, insieme alla segreteria confederale, l’evolversi della situazione e delle ricadute sul tessuto produttivo e sociale del territorio”, spiegano i collaboratori.

“Esiste una forte preoccupazione per gli effetti collaterali sull’economia locale, conseguenti alle necessarie prescrizioni a tutela della salute e sicurezza della popolazione, che impattano su alcuni settori economici strategici per il nostro territorio, ragione per cui i sindacati insistono sulla doverosa messa a disposizione di strumenti e di sostegni economici rivolti alle imprese e alle lavoratrici e lavoratori interessati e sulla necessità di smorzare toni di incontrollato allarmismo”, si legge nel comunicato diffuso dalla Cgil.

Il sindacato chiede particolare attenzione per i soggetti più esposti alla crisi sanitaria, ovvero la popolazione anziana. “Psicologicamente gli anziani fanno anche i conti con il disagio provocato dalle allarmanti notizie specie se in situazioni di fragilità o di mancanza di una rete famigliare di sostegno”.

La Cgil esprime infine un ringraziamento alle lavoratrici e ai lavoratori della Sanità, “impegnati in questa fase emergenziale. A bocce ferme, con l’emergenza alle spalle, il contributo di tutti sarà fondamentale per superare una crisi inedita”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà