“Piacenza vive una fase epidemica, le ditte devono privilegiare il lavoro da casa”

05 Marzo 2020

 

“Piacenza sta vivendo una fase di epidemia, perché la circolazione del Coronavirus è ormai libera. Ma i pazienti vengono curati con prontezza, con i metodi migliori e nei luoghi più adeguati”. È l’analisi del neo-commissario regionale alla gestione dell’allerta sanitaria Sergio Venturi, assessore uscente alla sanità, che oggi – giovedì 5 marzo – ha fatto il punto della situazione sull’emergenza Covid-19. “Nel Piacentino – ha raccomandato in conferenza stampa – le aziende devono cercare di favorire il lavoro da casa per proteggere i dipendenti ed evitare la diffusione del contagio. C’è grande attenzione su questo territorio, considerando la vicinanza geografica al focolaio lombardo”. 

POTENZIAMENTO DI CASTEL SAN GIOVANNI – “Nelle prossime quarantotto ore – ha proseguito il commissario Venturi – attiveremo nuovi posti letto di terapia intensiva nell’ospedale di Castel San Giovanni per avere un ulteriore polmone sanitario. Entro la fine della settimana si punta a preparare un piano approvato dall’unità di crisi per la gestione dei ricoveri più gravi. La Regione sta acquistando gli apparecchi per la respirazione assistita e gli altri dispostivi necessari alla terapia intensiva, allo scopo di prevedere vari scenari clinici”.

NUMERI – “In Emilia-Romagna il 50 percento delle persone positive al tampone trascorre il periodo di malattia tra le mura domestiche. Complessivamente, abbiamo registrato 30 decessi, di cui sei persone provenienti dalla Lombardia. 32 pazienti sono in terapia intensiva, ovvero il sei percento circa dei casi complessivi”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà