“Anziani, rinunciate per un po’ ai momenti di socialità”. Venturi lancia l’appello

07 Marzo 2020

“Dobbiamo ricordare che questa malattia ha un tasso di letalità rispetto a chi si infetta che è molto diversa rispetto all’età ed è quindi fondamentale ritornare a chiedere alle persone anziane di soprassedere per alcune settimane a occasioni di socialità”.

E’ categorico il commissario regionale ad acta per l’emergenza Coronavirus, Sergio Venturi, nell’invitare le persone anziane a rinunciare temporaneamente ai momenti di socialità per il bene proprio e degli altri. Lo spunto arriva dal caso di Bologna, in cui dei 22 nuovi casi di ieri 16 riguardavano persone che si sono contagiate frequentando una bocciofila del circondario imolese.
“È una situazione che non possiamo permetterci – ha proseguito Venturi -. I posti di terapia intensiva sono ora il nostro bene più prezioso e dobbiamo preservarli, non metterli a rischio per una partita di bocce”.

Un invito rivolto, ovviamente, a tutti gli over della regione, da Piacenza a Rimini. Gli spazi e i momenti aggregativi e sociali sono ancora un punto critico per la diffusione del virus, e la Regione assieme al Governo sta valutando provvedimenti più restrittivi anche per piscine, palestre, luoghi e centri dove si concentrano ancora molte persone. “È necessario mettere in atto tutte le misure possibili per contenere il contagio al massimo” ha concluso Venturi.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà