Giovani al servizio dei vicini di casa più anziani: “Vi facciamo la spesa”

14 Marzo 2020

In tempo di Coronavirus la solidarietà si accende sulle pareti dei condomini. In questi giorni di emergenza sanitaria, infatti, anche a Piacenza e provincia ci sono tante (splendide) storie di giovani che si mettono a disposizione dei loro vicini di casa più anziani per fare la spesa o comprare i farmaci, appendendo un avviso cartaceo all’ingresso dei palazzi. Un esempio arriva dal Grattacielo dei Mille, dove una residente ha deciso di rendersi utile verso chi ha più bisogno in questo periodo complicato: e così ha affisso un messaggio rivolto a “tutti i condomini con più di 70 anni o con patologie”, dicendosi pronta ad aiutarli a fare la spesa (“ovviamente a titolo gratuito”) perché è “fondamentale che restiate a casa”.

In un altro condominio in città, invece, due amici hanno deciso di rimboccarsi le maniche e di comunicarlo attraverso un foglio scritto a biro posizionato all’interno dell’ascensore: “Abitiamo al settimo piano. Vorremmo proporci a titolo gratuito, nel caso ci fossero condomini anziani o con pregresse patologie polmonari o cardiache o semplicemente spaventati ad uscire, a effettuare nel tempo libero (in base ai nostri impegni lavorativi) la spesa, il pagamento delle bollette, gli acquisti in farmacia o altre piccole commissioni”. A Liberta.it i due ragazzi dal cuore d’oro spiegano che “nella vita le cose semplici fanno la differenza. È importante, in questo momento, poter dare un segnale, soprattutto noi giovani. Speriamo che questa piccola azione possa essere un input anche per altri nostri coetanei, come una sorta di apripista a gare di solidarietà non solo economiche ma anche pratiche”.

Nel frattempo, la reazione di alcuni vicini di casa ha fatto commuovere i due amici del settimo piano. Una coppia di anziani, infatti, ha risposto al loro messaggio con un altro cartello in cui li ringrazia calorosamente: “Risulta di grande conforto sapere che ci sono giovani capaci di una tale generosità! Siamo fortunati ad essere vostri vicini di casa”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà