Piacenza

Buoni spesa, recapiti attivi. L’assessore: “Misura non sufficiente”

30 marzo 2020

A seguito dell’annuncio del provvedimento governativo che demanda, alle amministrazioni locali, la gestione e l’erogazione dei buoni spesa per i cittadini in condizioni necessità, il Comune di Piacenza precisa che non è prevista, al momento, l’erogazione di voucher o contributi allo sportello, per cui l’invito rivolto a tutti è quello di non recarsi presso gli uffici comunali, continuando a rispettare le normative in vigore per il contenimento del contagio, nonché per evitare assembramenti ed eccessivo affollamento nei locali.

Sarà l’amministrazione comunale a rendere note, nel più breve tempo possibile, le modalità di accesso e distribuzione del beneficio agli aventi diritto. “Quanto prima – spiega l’assessore ai Servizi Sociali Federica Sgorbati – comunicheremo con chiarezza come fare per ottenere il buono spesa, ma chiediamo a tutti i cittadini di attendere le indicazioni e di limitarsi, in linea con le restrizioni a tutela della salute pubblica, a contattare gli uffici telefonicamente allo 0523.492022 o via e-mail, scrivendo a [email protected]” .

IL COMMENTO DELL’ASSESSORE SGORBATI – “Quella dei buoni spesa non è una misura sufficiente, perché di fatto si tratta di un’anticipazione di risorse economiche che erano già nella pancia dei comuni”. Così l’assessore ai servizi sociali Federica Sgorbati interviene sull’aiuto alle fasce di popolazione indigenti varato dal Governo Conte nelle scorse ore. “Già nel pomeriggio di oggi – 30 marzo – avremo una riunione con gli uffici comunali coinvolti per cercare di delineare i criteri di erogazione. Ne verrà data comunicazione entro un paio di giorni al massimo”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza