Comune di Piacenza

Buoni spesa, 320 richieste in due ore per il contributo fino a 500 euro

9 aprile 2020

Ben 320 cittadini si sono già fatti avanti per ottenere i buoni spesa per la crisi economica da Covid-19. Nella mattinata dell’8 aprile, dalle ore 10 alle 12 – all’apertura delle telefonate per “contendersi” i contributi a scopo alimentare – gli uffici del Comune di Piacenza hanno ricevuto parecchie chiamate: quasi tre domande di erogazione al minuto.

Complessivamente, la nostra città può contare su uno stanziamento di risorse pubbliche pari a 548mila euro (un milione e mezzo in tutta la provincia) per distribuire i buoni spesa destinati alle persone in condizioni di difficoltà finanziaria a causa dell’emergenza Coronavirus. Il vademecum per inoltrare la richiesta – in base ai criteri previsti per l’assegnazione del beneficio – è pubblicato all’indirizzo www.comune.piacenza.it/buonispesa. Il sostegno economico spazia dall’importo di 150 euro (per i nuclei composti da una sola persona) a un massimo di 500 euro. La partita è in mano ai servizi sociali di Palazzo Mercanti, come comunicato dall’assessore al welfare Federica Sgorbati nei giorni scorsi: gli operatori stanno passando al setaccio le numerose istanze presentate. C’è tempo fino alla mezzanotte di mercoledì 15 aprile per ottenere i buoni spesa.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE