La Provincia di Piacenza assume: “Concorsi a fine allerta per venti nuovi dipendenti entro l’anno”

14 Aprile 2020

Approvato il piano occupazionale della Provincia di Piacenza, che prevede complessivamente l’inserimento di 31 nuovi dipendenti nel triennio 2020-2022. “Già quest’anno – spiega il direttore generale Vittorio Silva – si procederà con il reclutamento di venti unità per un impegno di spesa pari a 600mila euro circa. Le selezioni verranno effettuate appena possibile, dato che al momento i concorsi pubblici sono sospesi a causa dell’emergenza sanitaria da coronavirus”.

Per il 2020 la Provincia di Piacenza è pronta ad assumere a tempo indeterminato due cantonieri, cinque istruttori amministrativi contabili, un agente di polizia provinciale, quattro geometri assistenti alla manutenzione, tre istruttori direttivi amministrativo-contabili, un funzionario di polizia provinciale, un istruttore direttivo urbanista. Si proseguirà con un cantoniere, due istruttori amministrativi contabili e quattro geometri assistenti alla manutenzione nel 2021, nonché altri due cantonieri e due geometri nel 2022. “Alla fine di quest’anno – specifica Silva – il personale totale passerà da 150 a 160 dipendenti”. L’ente intende inoltre stipulare alcuni contratti a tempo determinato: due figure specializzate nella progettazione strutturale (con riferimento agli aspetti antisismici) e un addetto stampa.

“L’allerta che stiamo affrontando – commenta il presidente Patrizia Barbieri – ha sospeso per due mesi lo svolgimento di concorsi pubblici, ma abbiamo voluto predisporre comunque questa programmazione per iniziare le procedure concorsuali subito dopo lo sblocco delle attività. Occorre sottolineare che la Provincia di Piacenza ha potuto riprendere ad assumere già dal 2018 perché ha un bilancio sano. Anche in questa occasione puntiamo soprattutto a potenziare le funzioni strategiche di assistenza tecnica ai comuni che la legge ci assegna”.

IL PIANO DEL FABBISOGNO DI PERSONALE 2020-2022

© Copyright 2021 Editoriale Libertà