Riprende il mercato: “Solo quattro banchi e pochissimi clienti”

29 Aprile 2020

“Ci aspettavamo una ripresa diversa, un po’ più sostenuta. Ma la voglia di tornare in piazza era tanta, ci accontentiamo”. Giovanni Garbi, storico venditore ambulante di formaggi e salumi, si fa portavoce della strana sensazione vissuta dagli operatori commerciali che stamattina – 29 aprile – sono tornati in piazza dopo uno stop lungo diverse settimane a causa dell’emergenza Coronavirus. Nella zona dei chiostri del Duomo, infatti, l’amministrazione comunale ha riorganizzato il mercato cittadino con quattro banchi alimentari e, purtroppo, un contesto semi-deserto. “In questo periodo di sospensione – spiega Garbi – abbiamo avuto zero incassi e gravi perdite economiche. Purtroppo i nostri colleghi che vendono abbigliamento e scarpe stanno vivendo una situazione ancora più drammatica, perché non possono riprendere la propria attività”. L’area – all’ombra della cattedrale di Piacenza – è stata transennata per regolare gli accessi. “Questo primo giorno – commenta l’ambulante Edwin Errej – è andato male. Forse la gente ha paura a uscire di casa. E magari qualcuno non sa che i banchi alimentari si trovano nei chiostri del Duomo, e non in piazza Cavalli”.

La ripresa del mercato alimentare è stata consentita dall’ordinanza regionale dello scorso 22 aprile, che autorizza la riapertura della vendita all’aperto in spazi pubblici perimetrati nei quali sia possibile monitorare gli ingressi.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà