Segnalazione

“Vasi rovesciati e fiori secchi, il cimitero versa in pessime condizioni”

29 aprile 2020

Vasi rovesciati, erbacce e fiori secchi. È stata davvero una brutta sorpresa quella che il piacentino Pietro Tansini – ex assessore comunale – si è trovato davanti agli occhi nel cimitero di Piacenza: “Ieri mattina mi sono recato al camposanto in via Caorsana per tumulare le ceneri di mia sorella, deceduta all’ospedale cittadino lo scorso 22 marzo. Purtroppo non è stato possibile farlo prima. In un clima già di per sé triste mi sono imbattuto in un vero e proprio disastro: contenitori caduti per terra, terriccio sparso, grovigli di radici ingiallite, piantine appassite, ceri staccati dalle lapidi, camminamenti ingombrati e tanto disordine causato anche dal vento. C’è aria di disinteresse, è davvero un peccato”.

La società Piacenza Servizi Cimiteriali – che gestisce il cimitero per conto dell’amministrazione comunale – fa sapere: “All’interno del quinto reparto un nostro tecnico ha riscontrato alcuni vasi e fiori finti caduti a causa del vento registrato in città nei giorni scorsi. Il cimitero è ancora chiuso al pubblico per decreto e per noi attualmente è impossibile intervenire per sistemare le tombe private in caso di intemperie. Per quanto riguarda le erbacce è già stato effettuato un intervento con il diserbante, siamo in attesa che faccia effetto per poi procedere al rastrellamento e all’eliminazione della vegetazione”.

Ad oggi resta ancora vietato – per questioni legate all’emergenza sanitaria – fare visita ai propri cari defunti, ma gli uffici e gli addetti restano operativi nei seguenti orari: lunedì (8.30 – 12.30 e 14.00 – 17.00), martedì (8.30 – 17.00), mercoledì (8.30 – 12.30 e 14.00 – 17.00), giovedì (8.30 – 17.00), venerdì (8.30 – 12.30 e 14.00 – 17.00), sabato (8.30 – 12.30 e 14.00 – 17.00) e domenica (8.30 – 12.30 e 14.00 – 17.00). Per qualsiasi informazione è necessario rivolgersi al numero di telefono 0523.610334 oppure all’indirizzo email [email protected]

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza