Giovane a Carpaneto

Arrestato per aver malmenato i carabinieri, chiede scusa e torna libero

6 luglio 2020


Un piacentino di 26 anni è stato protagonista ieri di una serata folle a Carpaneto: prima ha litigato con alcuni buttafuori di un locale, poi ha aggredito i carabinieri, chiamati dai residenti per il baccano provocato da diversi giovani nella zona di viale Patrioti.
Alla vista dei militari di Fiorenzuola, il 26enne si è scagliato contro di loro senza motivo e venendo immobilizzato e arrestato con grande fatica. I due carabinieri sono stati poi medicati al pronto soccorso e giudicati guaribili in cinque giorni ciascuno per le contusioni subite.

Il giovane ha trascorso la nottata nella camera di sicurezza della caserma di Fiorenzuola e oggi è comparso in tribunale a Piacenza davanti al giudice Laura Pietransata e al pm Sara Macchetta. A difenderlo c’era l’avvocato Nicola Natalicchio. L’accusato ha brevemente risposto alle domande del giudice scusandosi per quanto accaduto. L’avvocato difensore ha chiesto ed ottenuto i termini a difesa e il giudice dopo aver convalidato l’arresto ha rimesso in libertà il ventiseienne che è incensurato e lavora. Il processo è stato rinviato a prossimo 28 settembre.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE