Vertenza sindacale

Castel San Giovanni, lavoratori della centrale Enel in sciopero

9 luglio 2020

I lavoratori della centrale Enel di Castel San Giovanni – l’impianto più grosso dell’Emilia Romagna – sono in sciopero. Gli oltre 70 dipendenti della centrale termoelettrica hanno deciso di incrociare le braccia dopo il nulla di fatto dell’incontro tra i rappresentanti dell’azienda e i sindacati. “Hanno aderito tutti i circa settanta lavoratori – dicono i portavoce di Uiltec, Filctem Cgil e Flaei Cisl – e tutti ci hanno dato mandato di proseguire con lo step successivo, e quindi lo sciopero con il blocco dei gruppi, in caso anche dopo questo primo stato di agitazione la situazione non cambi”.

L’articolo completo sul quotidiano Libertà in edicola

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Val Tidone

NOTIZIE CORRELATE