In manette un 42enne

Sconta tre anni di pena ma finisce ancora nei guai per spaccio

17 luglio 2020


Aveva terminato da poco tempo di scontare tre anni di pena per vicende legate al mondo della droga, ed è stato nuovamente arrestato per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. E’ accaduto mercoledì sera in via Taverna nei pressi dell’ospedale. Protagonista dell’episodio un quarantaduenne albanese, con precedenti penali, senza lavoro. I carabinieri di Rivergaro guidati dal luogotenente Roberto Guasco stavano effettuando alcuni accertamenti su tossicodipendenti della Val Trebbia e nel tardo pomeriggio di mercoledì si sono spostati su Piacenza e qui in via Taverna hanno fermato il quarantaduenne che è subito apparso comprensibilmente nervoso.

L’uomo aveva infatti in tasca nove grammi di cocaina: per lui sono scattate le manette. Il quarantaduenne ha quindi trascorso la notte in carcere e oggi pomeriggio è comparso in tribunale. L’imputato, rispondendo al giudice, ha spiegato che la cocaina che gli è stata trovata addosso era per uso personale. Il giudice ha convalidato l’arresto dei carabinieri, rimesso in libertà l’accusato e rinviato il processo al prossimo 24 luglio.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE