A Fiorenzuola

Finti carabinieri derubano un’anziana dei tesori di una vita

29 luglio 2020

Un’anziana fiorenzuolana di 84 anni, ha subito un furto con truffa messo a segno da due finti carabinieri. Valore degli ori e dei gioielli sottratti: 15 mila euro. Valore affettivo: inestimabile. La signora era uscita per fare la spesa dopo mesi di reclusione in casa per proteggersi dal virus. “Mia madre si muove con il deambulatore – spiega il figlio – Io sono convinto che l’abbiamo designata come vittima per la sua fragilità e poi l’abbiano seguita. Al suo ritorno in casa, non si sa come, si è ritrovata due uomini per casa. Hanno detto di essere carabinieri e le hanno detto che erano in casa perché lei era stata derubata da ladri, infatti la stanza di sopra era stata messa a soqquadro. Quindi le hanno chiesto di fotografare tutto quanto avesse di prezioso in casa e lei gli ha mostrato tutti i posti dove aveva nascosto ori e preziosi”.

«Quei due mi hanno portato via anche il medaglione di mio marito (la signora è rimasta vedova alcuni anni fa) che era un riconoscimento per la sua carriera di lavoro e che mio marito aveva fatto montare su una catena. Mi hanno portato via le mie tre collane antiche, gli orecchini, tutto. Le collane me le hanno fatte sfilare, perché dicevano che dovevano fotografarle. Mi sembravano due brave persone, due giovani gentili” si è giustificata l’anziana.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE