Bobbio

Resta sul set poche ore, poi risulta positivo: tutta la troupe in isolamento

3 agosto 2020

La produzione del film “Il mostro della cripta”, in corso di realizzazione a Bobbio, si è momentaneamente fermata a causa di un caso di positività da Covid 19. Il maltempo di questi giorni avrebbe comunque rallentato le riprese, ma la troupe e gli attori sono stati messi in isolamento almeno fino all’esito dei nuovi tamponi, effettuati nella mattinata di oggi, lunedì 3 agosto. Se non ci saranno altri casi, il lavoro potrà riprendere regolarmente.
Il mondo del cinema è soggetto a rigidi protocolli e proprio grazie alle disposizioni anti-contagio nel fine settimana è stato scoperto un ragazzo positivo al Coronavirus, totalmente asintomatico. Si tratta di un giovane proveniente dal Veneto, che è stato impegnato sul set solo poche ore. Le regole prevedevano che, come tutti i nuovi arrivati, si sottoponesse al tampone, il cui esito positivo è arrivato quando lo stesso ragazzo era già ripartito. Lui sta bene, ma per i circa 40 colleghi rimasti a Bobbio è scattato il protocollo che prevede isolamento e nuovi tamponi, di cui si attende l’esito.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Val Trebbia

NOTIZIE CORRELATE