Val Trebbia e Val Tidone

Controlli: 12 giovani segnalati e 30 grammi di marijuana sequestrati

7 agosto 2020

Dodici giovani, tra i 18 e i 22 anni, residenti in provincia di Milano, Lodi e Mantova, segnalati come assuntori di sostanze stupefacenti e quasi 30 grammi di marijuana sequestrati.

E’ il bilancio dei controlli condotti in questi primi giorni di agosto dai carabinieri della compagnia di Bobbio, i quali hanno intensificato i posti di controllo lungo le statali che conducono nelle località più conosciute della Val Trebbia e della Val Tidone. Le pattuglie hanno ispezionato anche i luoghi di bivacco lungo il fiume Trebbia e i luoghi, spesso isolati, di aggregazione giovanile, nei territori di Rivergaro, Travo e Gossolengo.

Intorno alle 13.00 di martedì 4 agosto, un diciottenne è stato denunciato per illecita detenzione di sostanza stupefacente. Durante un posto di controllo sulla Statale 45, nei pressi di Bobbio, il Nucleo operativo radiomobile della compagnia lo ha fermato e controllato a bordo di una vespa, insieme ad un coetaneo. All’interno del proprio marsupio aveva una busta di cellophane contenente circa 20 grammi di droga tra marijuana e hashish. Il coetaneo che era seduto dietro e nello zaino aveva una modica quantità di stupefacente per uso personale: è stato segnalato quale assuntore.

Mercoledì 5 agosto, invece, i militari della stazione di Pianello, durante un posto di controllo sulla provinciale che conduce all’alta Val Tidone, a bordo di una utilitaria, hanno fermato e controllato un 56enne, residente in provincia. Nell’auto, nel vano porta oggetti anteriore, aveva due coltelli a serramanico di genere proibito. Per questo è stato denunciato per porto di armi o oggetti atti ad offendere.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Val Tidone Val Trebbia

NOTIZIE CORRELATE