Città e provincia

Tra feste e tradizioni, anche nel Piacentino si celebra San Rocco

16 agosto 2020

Il 16 agosto si festeggia San Rocco, il pellegrino e taumaturgo francese, venerato come santo dalla Chiesa cattolica e patrono di numerose città e paesi, e invocato come protettore contro la peste. Sono varie le località piacentine in cui il santo di Montpellier viene celebrato.

SARMATO – Per la festa patronale, si celebrerà alle 8 la messa nella chiesa di San Rocco e la statua del Santo verrà traslata nella chiesa maggiore dove alle 10.30 sarà celebrata la messa solenne con la consegna del Premio San Rocco.

CASTEL SAN GIOVANNI – Domenica messe in Collegiata alle 8 e alle 10.30 e in San Rocco alle 11.15 e alle 18. La festa, organizzata dai volontari della parrocchia e patrocinata dal Comune, si svolgerà nel rispetto di tutte le norme di sicurezza: ci sarà l’obbligo di portare la mascherina e di mantenere il distanziamento sociale per evitare rischi legati a possibili contagi.

PIACENZA – La solennità di San Rocco, cadendo di domenica, nel centro storico cittadino è stata spostata a domani 17 agosto. Tutte le messe saranno celebrate nell’oratorio di San Rocco (angolo via Legnano-via Roma): alle 9, alle 11, alle 18.30 (in suffragio di monsignor Luigi Tagliaferri).

Alle 8.30 lodi e benedizioni dei tradizionali panini; alle 17.30 il rosario, alle 18 i vespri. Dopo ogni messa vengono distribuiti i panini benedetti.

MUSEI – Musei aperti nel weekend di ferragosto. Anche domenica 16, infatti, Palazzo Farnese osserverà i seguenti orari: dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 19. I visitatori potranno recarsi anche nel museo di storia naturale in via Scalabrini 107, sempre dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 19.

CINEMA –  Per chi ama il cinema, all’Arena Daturi sarà proiettato in anteprima nazionale il film di Giorgio Diritti con Elio Germano, “Volevo nascondermi” dedicato all’artista emiliano Antonio Ligabue, per la cui interpretazione Germano ha ottenuto al Festival di Berlino il riconoscimento di miglior attore, conquistando l’Orso d’argento. Lunedì 17 sarà invece la volta di “Richard Jewell”, di Clint Eastwood.

MUSICA – Importante appuntamento ai Giardini Margherita martedì 18, alle 21.30, con la rassegna “Musica ai giardini”. Protagonista della serata sarà il Paolo Tomelleri Swing Trio, portando sul palco uno dei più acclamati jazzisti italiani: accompagnato da Davide Corini al piano e Luca Garlaschelli al contrabbasso, Tomelleri si esibirà con il suo clarinetto, entrato nella storia del jazz del nostro Paese.

ARTE – Sarà possibile visitare gli affreschi del Guercino, grazie alla salita alla cupola della Cattedrale domenica alle 10: “In questo caso la Curia vescovile – conclude Papamarenghi – offre una splendida opportunità. Si tratta di ammirare affreschi straordinari e, perché no, anche una veduta dall’alto della città deserta, come fosse un dipinto di De Chirico”.

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE