Attimi concitati

Minaccia di buttarsi sotto al treno, salvato da carabinieri e 118

19 agosto 2020

Un cittadino indiano che minacciava di lanciarsi sotto al treno è stato convinto a desistere dal suo intento grazie al rapido intervento dei carabinieri. I carabinieri sono accorsi in stazione anche per un nigeriano che disturbava i passeggeri di un treno. E’ accaduto l’altro giorno. L’indiano che ha 38 anni con regolare permesso di soggiorno intorno alle 22.30 ha raggiunto il binario numero quattro e qui ha cominciato ad infastidire passeggeri in attesa del treno. L’uomo ha poi ha gridato: “Mi ammazzo chiamate il 118”. E’ stato accontentato e con l’autoambulanza sono arrivati anche i carabinieri. Il giovane che è apparso in un forte stato emotivo è stato poi condotto in caserma e subito dopo all’ospedale dove è stato sottoposto ad un trattamento sanitario obbligatorio. Alle 6 circa del mattino invece un passeggero nigeriano con biglietto di viaggio, dal momento che continuava a disturbare i passeggeri è stato fatto scendere da un treno in arrivo alla stazione di Piacenza. Ad attenderlo ha trovato i carabinieri che erano stati chiamati dal controllore. Il giovane regolarmente in Italia dal momento che lamentava un dolore ad un piede è stato chiamato il 118, ma alla fine non ha voluto farsi portare al pronto soccorso ed ha lasciato al caserma.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE