Monaca piacentina

La chiamata per suor Lucia: nuovo monastero trappista in Portogallo

10 settembre 2020

Suora di clausura e missionaria, suor Maria Luce Galgano, al secolo Lucia, originaria di Castel San Giovanni, nel mese di ottobre partirà con altre nove consorelle per il Portogallo dove fonderà il nuovo monastero trappista di Santa Maria Madre della Chiesa.
La religiosa è stata ospite a Podenzano domenica scorsa nell’ultima giornata della “Festa missionaria” promossa dalla parrocchia.

Oggi vive nel monastero di Vitorchiano, in provincia di Viterbo, una comunità dell’ordine Cistercense della stretta osservanza, nota anche come trappista, che segue la regola di San Benedetto.
Ora una nuova chiamata a fondare il monastero in Portogallo, “perché ci sia un nuovo tabernacolo nel mondo”.
I lavori a Palaçoulo sono iniziati a giugno 2019 e agli inizi di novembre di quest’anno suor Galgano e le nove consorelle di Vitorchiano cominceranno ad abitare la foresteria del monastero, che potrà ospitare 40 persone, il primo del complesso degli edifici in fase di costruzione.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Val Nure

NOTIZIE CORRELATE