Trasporto pubblico locale: 21 bus in più e ingressi scaglionati

11 Settembre 2020

Nuovo appuntamento per la conferenza dei servizi dedicata a scuola e trasporto pubblico locale per l’avvio in sicurezza dell’anno scolastico 2020/21. L’incontro, organizzato dalla Provincia di Piacenza su richiesta di Tempi Agenzia la Provincia ha riunito in una videoconferenza, coordinata dalla vicepresidente Paola Galvani, i dirigenti scolastici, i referenti di Tempi Agenzia e l’assessore comunale alla Mobilità Paolo Mancioppi.

Al centro del confronto c’è stata un’aggiornata analisi dell’impatto che l’orario provvisorio degli istituti piacentini potrà avere per i primi giorni di lezione sul trasporto pubblico locale, che è normalmente strutturato sulla base dell’orario definitivo. Per garantire il servizio in sicurezza a studenti e pendolari saranno comunque già operativi i 21 bus in più richiesti a suo tempo per far fronte alle normative vigenti, a partire dalla limitazione all’80% della capienza dei mezzi. Tutti i dirigenti scolastici – con modalità differenti – hanno organizzato uno scaglionamento dei giorni di inizio effettivo e degli orari di entrata e di uscita delle diverse classi, per arrivare con gradualità alla totalità delle presenze all’interno dei vari plessi.

Tra le due fasce delle 12.50 e delle 13.40 tutti gli studenti potranno quindi tornare a casa con i mezzi pubblici: per prevenire possibili assembramenti nei tempi di attesa, i dirigenti scolastici hanno auspicato una presenza visibile delle Forze dell’Ordine. Dal canto suo, Tempi Agenzia ha spiegato che per rispondere a eventuali criticità effettuerà un monitoraggio quotidiano sulle linee e sui punti nevralgici delle zone del Cheope e di Piazza Cittadella, particolarmente delicati per il previsto maggiore afflusso anche di mezzi privati che impatteranno sul volume di traffico.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà