Il 2 ottobre

Il premio Nobel Lisa Clark a Piacenza per rilanciare la candidatura dei sanitari

29 settembre 2020

Si riaccende la speranza per l’attribuzione del premio Nobel per la Pace al corpo sanitario italiano, dopo i lunghi mesi di sforzi e coraggio nella lotta contro il Covid. Una campagna che parte proprio da Piacenza, sede della Fondazione Gorbachev e del Segretariato permanente dei Nobel per la Pace. Un’iniziativa che tra pochi giorni, venerdì 2 ottobre, sarà ribadita anche grazie all’intervento di un ospite d’onore: Lisa Clark, co-presidente dell’International Peace Bureau, organizzazione umanitaria premiata con il Nobel per la Pace nel 1910, e rappresentante italiana di Ican-Campagna internazionale per l’abolizione delle armi nucleari, ente che ha ricevuto il Nobel per la Pace nel 2017. Clark interverrà all’appuntamento “Covid-19 – Trasformare il dolore in memoria” dalle ore 15 alle 16.30 nella sala consiliare della Provincia di Piacenza in corso Garibaldi.

Piacenza ridarà così slancio alla sua missione per portare al riconoscimento mondiale i medici e il personale sanitario che hanno affrontato l’emergenza della pandemia in condizioni spesso drammatiche e proibitive: testimonial della campagna è l’oncologo Luigi Cavanna, proponente firmatario della candidatura è il professor Mauro Paladini.

Con il presidente della Provincia di Piacenza Patrizia Barbieri, interverrà Marzio Dallagiovanna, presidente della Fondazione Gorbaciov Italia e vicepresidente del Segretariato permanente dei Nobel per la Pace. Raffaele Chiappa, presidente dell’Unione Commercianti di Piacenza, e Roberto Laneri, presidente di Federfarma Piacenza, presenteranno il sostegno alla candidatura da parte delle due associazioni di categoria.

Presente anche l’artista Franco Scepi, autore del progetto dell’opera-simbolo dell’evento “Dal buio alla luce” per la curatela del critico Marco Eugenio Di Giandomenico di Ard&nt Institute (Accademia di Brera e Politecnico): il bozzetto, definito esempio d’arte etico-sostenibile, sarà presentato in anteprima nella versione originale figurativa. All’incontro, moderato da Lorenzo Brasi della Fondazione Gorbachev Italia, parteciperanno inoltre l’Associazione Nazionale Alpini, la Diocesi di Piacenza e Bobbio, la Banca di Piacenza e la Fondazione di Piacenza e Vigevano.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE