Emergenza Covid

Fiorenzuola, il ministro Speranza: “La collaborazione è la chiave per piegare il virus”

16 ottobre 2020

E’ arrivato puntuale a Fiorenzuola il ministro per la Salute, Roberto Speranza che oggi, venerdì 16 ottobre, ha in calendario la visita ai nosocomi del territorio piacentino, uno tra i più colpiti nella fase più acuta della pandemia.

“La chiave per piegare il virus è la collaborazione istituzionale”  ha dichiarato il ministro ai cronisti che hanno chiesto cosa ci dobbiamo aspettare dalle prossime ore. “Ci sono tante indiscrezioni. Noi analizzeremo i dati, con le Regioni si sentiamo ora per ora e con chiarezza e trasparenza comunicheremo le decisioni. Il problema è serio non lo possiamo nascondere, dobbiamo fare le cose per bene come abbiamo fatto nei mesi scorsi per piegare la curva. L’Italia è un grande Paese” ha aggiunto Speranza.

Il ministro ha spiegato di aver deciso di “fare visita anche agli ospedali periferici perchè la vera chiave è puntare sul territorio”.

Accompagnato dal presidente della Regione, Stefano Bonaccini, dall’assessore regionale alle politiche per la salute, Raffaele Donini, dalla presidente della Provincia (e sindaco di Piacenza), Patrizia Barbieri, e dalla presidente della Ctss (e sindaco di Castel San Giovanni), Lucia Fontana, il ministro farà quattro tappe, incontrando i sindaci delle città e il direttore generale dell’Ausl di Piacenza, Luca Baldino.

La prima visita, alle 14.40, all’ospedale di Fiorenzuola (area esterna di fronte all’ingresso, in viale Roma 29). A seguire le visite all’ospedale di Castel San Giovanni (ore 16.20, area esterna di fronte all’ingresso); a quello di Bobbio (ore 17.50, area esterna di fronte all’ingresso, in via Garibaldi 3) e, ultima tappa, all’ospedale di Piacenza (ore 19.10), nel capoluogo provinciale.

Il governo, un mese fa, aveva destinato 20 milioni per la costruzione dell’ospedale di Piacenza. La Regione aveva quindi stornato una cifra di pari importo dal progetto del nuovo nosocomio a favore della rete sanitaria provinciale.

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE