Ausiliari scolastici

I pensionati “anti-Covid” agitano la paletta: “Studenti, usate la mascherina”

31 ottobre 2020

Da ausiliari delle scuole a “vigilini” anti-Covid. Nelle ultime settimane, il ruolo degli operatori delle Auser fuori dagli istituti di Piacenza si è trasformato: oltre a bloccare le auto e ad aiutare i bambini ad attraversare la strada, adesso i pensionati volontari rimproverano chi non indossa la mascherina e invitano a rispettare le regole per prevenire il contagio. È il caso di Ivo Abati, 76 anni, schierato ogni giorno davanti all’uscita della scuola media “Italo Calvino” di Piacenza: “Ragazzi, forza, andate a casa e non formate assembramenti!”, ripete quotidianamente agli alunni, con la pettorina gialla fosforescente e la paletta in mano.

Dopo le lezioni, infatti, alcuni studenti si fermano sul marciapiede a chiacchierare in piccoli gruppi. “La mascherina è fondamentale – dice il macchinista ferroviario in pensione – trovo troppi ragazzi che non la usano. Li sgrido, qualcuno mi manda al diavolo. Ma fa lo stesso, lo dico per il loro bene”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE