Previsti altri lavori

Strade alternative al ponte Lenzino, la Provincia chiede ad Anas la completa risistemazione

5 novembre 2020

La Provincia di Piacenza chiederà formalmente ad Anas la completa risistemazione dei tratti delle strade provinciali piacentine che fanno parte dei percorsi alternativi utilizzati a causa del crollo di Ponte Lenzino, a conclusione della realizzazione del manufatto di attraversamento provvisorio.
La decisione è stata presa assieme all’Unione Montana Valli Trebbia e Luretta e ai Comuni di Cerignale, Corte Brugnatella, Ottone e Zerba.

Nel frattempo sono programmati lavori di ripristino della sede viabile – a cura di Anas – proprio lungo la strada provinciale n. 24 del Brallo e lungo la strada provinciale n. 73 di Lago, attualmente utilizzate per bypassare Ponte Lenzino. Si tratta di interventi che sono funzionali al miglioramento del piano viabile delle due strade provinciali in previsione dell’imminente inverno e a consentire la migliore pulizia possibile della carreggiata dal manto nevoso.
Per quanto riguarda la strada provinciale n. 24 del Brallo, per mantenere in condizioni di sicurezza la circolazione dei veicoli durante l’esecuzione dell’intervento, lunedì 9 novembre sarà istituito un senso unico alternato dalle 8.30 alle 16.30 per eseguire i necessari lavori di pavimentazione.
Per quanto riguarda la strada provinciale n. 73 di Lago, le sue caratteristiche ne rendono indispensabile la chiusura al traffico (con eccezione per i mezzi del trasporto pubblico locale e dei mezzi di soccorso) per eseguire i lavori di pavimentazione. L’interruzione della circolazione lungo la Strada provinciale n. 73 di Lago è prevista per martedì 10 e mercoledì 11 novembre, tra le 8.30 e le 12.30 e tra le 13.30 e le 16.30 di entrambi i giorni.
Sarà possibile il transito per dieci minuti all’ora, che scatteranno al termine di ogni sessione di 50 minuti di lavori: in pratica, al termine dei lavori eseguiti tra le 8.30 e le 9.20, il traffico sarà consentito dalle 9.20 alle 9.30, in seguito riprenderanno i lavori per 50 minuti fino alla pausa di 10 minuti per consentire il passaggio dei mezzi e così via fino al termine della limitazione.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Val Trebbia

NOTIZIE CORRELATE