“Il nuovo condominio Ansaldi va demolito entro 90 giorni”

01 Dicembre 2020

Entro novanta giorni il condominio “Ansaldi”, appena costruito, va demolito. Così ha deciso nella sua relazione il Servizio tecnico del Comune di Bobbio, confermando sulle sorti della nuova struttura di via Mazzini, quanto avevano rilevato i carabinieri forestali nei loro accertamenti a settembre.

Nelle conclusioni della relazione, firmata dal maresciallo Diego Traverso, si ritiene la costruzione “in totale difformità delle norme edilizie vigenti”.

L’ordine dato alle ditte dal Comune è quello di buttare giù “quanto realizzato senza titolo efficace”: nella determina del responsabile del servizio, Daniele Davico, si annulla infatti ufficialmente il permesso di costruire del giugno 2018 e vengono considerate decadute anche le successive Segnalazioni certificate di inizio attività (le Scia).

Ci sarà ora tempo sessanta giorni per presentare ricorso contro l’atto, firmato sabato, impugnandolo al Tribunale amministrativo regionale (Tar) o in alternativa con ricorso straordinario al Capo dello Stato entro quattro mesi.

Le indagini erano partite in seguito alle polemiche per la demolizione della storica villa liberty avvenuta nel 2019. Il cantiere era stato stoppato il 16 ottobre proprio quando i lavori ai sette appartamenti stavano per essere ultimati.

ALTRI DETTAGLI SUL QUOTIDIANO LIBERTA’ NELL’ARTICOLO DI ELISA MALACALZA

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà