Il 7 gennaio si torna in classe. La Regione: “Ripartenza sicura”. A Piacenza 58 bus in più

23 Dicembre 2020

“Ci sono le condizioni per una ripartenza in sicurezza delle attività scolastiche”. Una parola definitiva sulla ripresa delle lezioni in aula è arrivata dall’assessore regionale ai trasporti Andrea Corsini, che stamattina (23 dicembre) ha illustrato la riorganizzazione degli autobus volta a consentire la didattica in presenza dal 7 gennaio per il 75 per cento degli studenti delle scuole superiori, come previsto dal decreto dello scorso 3 dicembre, mantenendo il 50 per cento di riempimento massimo sui mezzi. Nel dettaglio, da gennaio a giugno del 2021 la provincia di Piacenza disporrà di altri 58 pullman (di cui 28 dell’azienda pubblica e 30 messi in campo grazie ad accordi con le ditte private) e 750mila chilometri aggiuntivi. Sempre nel nostro territorio, gli orari scolastici resteranno invariati rispetto a quelli previsti da settembre, con la disponibilità degli istituti – in caso di necessità – ad attuare una flessibilità massima al termine delle lezioni di venti minuti.

Il piano è stato presentato anche dall’assessore regionale alla scuola Paola Salomoni e dal direttore generale dell’ufficio scolastico regionale Stefano Versari.

IN EMILIA ROMAGNA – Per quanto riguarda i trasporti, nella nostra regione il potenziamento del servizio ha un valore complessivo di circa 23 milioni di euro che rafforza quanto già fatto dall’inizio dell’anno scolastico, grazie anche ai contratti con i privati, con 522 autobus aggiunti alla flotta tradizionale e oltre 10 milioni di chilometri integrativi.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà