“Restituire socialità ai giovani”: ecco il progetto, 11 parrocchie già pronte

19 Febbraio 2021

È stato firmato stamattina (19 febbraio) il protocollo d’intesa per la promozione e l’accoglienza di servizi di sostegno allo studio per giovani all’interno degli oratori di Piacenza e provincia. Il progetto, dal titolo #eorastudio, è stato lanciato dalla Diocesi con l’obiettivo di fornire nuovi spazi per seguire le lezioni in didattica a distanza, recuperare la socialità e colmare eventuali lacune accumulate durante il periodo di pandemia. “Undici parrocchie, di cui sette in città, hanno già avviato il processo per permettere ai giovani di incontrarsi – annuncia il vescovo Adriano Cevolotto – altre si stanno preparando”.

Il protocollo nasce in collaborazione con il Comune, la Provincia, la prefettura e la Fondazione di Piacenza e Vigevano. “I ragazzi hanno una necessità di relazioni sempre più in crescita – interviene il sindaco e presidente della Provincia Patrizia Barbieri – anche la dispersione scolastica determina una forte preoccupazione. La pandemia ha inciso parecchio sul tessuto giovanile, ben venga quindi l’impegno a fornire un nuovo percorso di supporto, perché purtroppo il disagio è evidente”.

Due le possibilità: recarsi al mattino nei locali messi a disposizione delle parrocchie aderenti per seguire le lezioni online, oppure scegliere la fascia pomeridiana per studiare insieme ad altri giovani. Per partecipare bisogna rivolgersi al parroco o all’ufficio diocesano tramite la segreteria, inviando un’email a [email protected]

© Copyright 2021 Editoriale Libertà