“Lasciati a casa perché iscritti al sindacato”. Picchetto Filt-Cgil davanti Amazon

06 Marzo 2021

La Filt-Cgil ha organizzato davanti ai cancelli di Amazon un picchetto per dimostrare solidarietà ai 12 ex lavoratori della Terracciano Service spa (appaltatrice per Amazon delle consegne voluminose) a cui il 28 febbraio scorso non è stato rinnovato il contratto.

Un mancato rinnovo che, secondo i rappresentanti sindacali, è stato dettato dall’essere iscritti alla Filt Cigl. “Tutti i lavoratori – ha detto Karim Mansar, delegato sindacale – a cui il contratto non è stato rinnovato erano iscritti al nostro sindacato”.

“Tutti noi – hanno spiegato alcuni dei lavoratori interessati dalla protesta sindacale – secondo l’accordo firmato davanti all’Ispettorato del lavoro e alla Prefettura saremmo dovuti essere tra quelli da assumere praticamente in automatico invece ci è arrivata una vera e propria doccia fredda”.

“Amazon – hanno scandito i delegati sindacali – è il committente e adesso non può fare finta di niente e girarsi dall’altra parte”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà