“Aiutarono la fuga di Bafti”, sette accuse di favoreggiamento

09 Marzo 2021

Una fitta rete di contatti telefonici ricostruiti attraverso intercettazioni e tabulati permise di risalire alle persone che coprirono la fuga di Alket Bafti, il 30enne albanese che la sera del 16 aprile 2017, giorno di Pasqua, gambizzò – dopo una banale discussione per uno sguardo di troppo alla sua compagna – un giovane marocchino davanti a un bar di Alseno.

Ora sette persone sono accusate di favoreggiamento. La loro posizione è stata discussa lunedì 8 marzo in tribunale. Due hanno scelto il rito abbreviato (con sconto di un terzo della pena) e sono state condannate a sei mesi, pena sospesa, più 15mila euro di risarcimento in solido nei confronti del 30enne ferito.

Gli altri cinque imputati accusati di favoreggiamento sono stati rinviati a giudizio e verranno processati con rito ordinario.

TUTTI I DETTAGLI NELL’ARTICOLO DI PAOLO MARINO SU LIBERTA’

© Copyright 2021 Editoriale Libertà