Cromoterapia e letto a margherita: visita on line alla sala parto

22 Aprile 2021

La nascita, un’esperienza straordinaria, ma anche fonte di preoccupazione per i futuri genitori. Tra i nodi cruciali c’è la scelta della struttura a cui affidarsi per dare alla luce la propria creatura. La pandemia da Covid ha tolto la possibilità a mamme e papà di poter accedere all’interno dell’ospedale. Da qui l’idea dell’Ausl di Piacenza di organizzare visite guidate alla sala parto in modalità on line.

Il reparto di Ostetricia ha riaperto le porte del luogo dedicato alla nascita, per permettere ai genitori di farsi un’idea degli ambienti prima del giorno tanto atteso.
Vista l’emergenza, le tradizionali visite guidate sono state riadattate e ripensate attraverso

?v=mqKMowNi4LM” target=”_blank” rel=”noopener”>l’utilizzo di piattaforme virtuali. Le famiglie interessate partecipano utilizzando il canale zoom. I virtual tour sono pianificati per il primo, secondo e terzo martedì di ogni mese, dalle ore 14.30 alle 16. I genitori potranno accedere scrivendo una mail di richiesta all’indirizzo [email protected] Le ostetriche risponderanno, assegnando la priorità (e quindi le date) alle mamme con scadenza del parto più vicina. Nella mail sarà comunicato anche il link per partecipare alle visite guidate virtuali.

Le ostetriche, durante il collegamento, mostrano in diretta gli ambienti e le modalità ,  partendo dalla sala “accertamenti” dove viene effettuato il tracciato, alla sala travaglio, a quella del parto (dove sono presenti luci studiate per la cromoterapia e la musica per rendere la nascita più dolce). L’ospedale di Piacenza dispone anche del letto “margherita”, chiamato così perché richiama la forma del petalo, è movibile e permette di assumere tutti i tipi di posizioni per favorire l’evoluzione del travaglio. Di fondamentale importanza – secondo le ostetriche – la possibilità di effettuare una doccia calda che può dare grande sollievo. Vengono poi spiegate tutte le fasi, anche quelle successive al parto.

IL SERVIZIO DI MARZIA FOLETTI

© Copyright 2021 Editoriale Libertà