Covid, gli alunni della Don Minzoni: “Ci vogliamo bene, ci manca stare vicini”

23 Aprile 2021

Il più grande sacrificio della pandemia? ”La lontananza tra noi, perché siamo insieme da cinque anni e ci vogliamo bene”. Rebecca, che frequenta la classe quinta B della scuola elementare “Don Minzoni” di Piacenza, riassume così l’impatto del Covid sui giovanissimi. Gli alunni dell’istituto primario hanno raccontato gli effetti quotidiani dell’emergenza sanitaria ai loro coetanei di un istituto spagnolo, in video-collegamento a distanza, grazie a un progetto Erasmus coordinato dalle docenti Marisa Badini e Barbara Ferrari.

Le regole più difficili da rispettare? “La distanza e la mascherina, ma bisogna farlo”, risponde Crystel. “La didattica a distanza non è facile, a volte capire le lezioni è complicato”, aggiunge Marta.

Gli alunni della “Don Minzoni” hanno scoperto le restrizioni in vigore in Spagna, ascoltando le testimonianze di alcuni bambini residenti a Fraga, al confine con la Catalogna.

Adesso la scuola piacentina prosegue le attività Erasmus, anche con l’obiettivo di diventare sempre più a misura di ambiente, mettendo in campo nuove iniziative ecologiche in sinergia con le realtà degli altri paesi europei.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI

© Copyright 2021 Editoriale Libertà