Provincia, 12 milioni di euro in tre anni per interventi straordinari a ponti e viadotti

17 Maggio 2021

Ammontano a quasi 12 milioni di euro i fondi che la Provincia destinerà nel triennio 2021-23 al programma straordinario di manutenzione di ponti e viadotti di sua competenza nel territorio piacentino. Si tratta di soldi provenienti dal Governo e dalla Regione, che l’ente di via Garibaldi utilizzerà per interventi di messa in sicurezza o di rifacimento di strutture già esistenti.

L’iter prevede l’invio entro fine maggio dell’elenco delle opere al Ministero dei Trasporti e infrastrutture, il quale provvederà alla eventuale autorizzazione entro 90 giorni.

Si tratta di interventi frutto dalle analisi delle criticità e dello stato di degrado dei manufatti, anche in relazione alla necessità di adeguamento sismico, e dalle quali sono stati determinati, oltre agli interventi, anche le eventuali limitazioni al carico e al traffico.

Sei gli interventi previsti nell’anno in corso, per un totale di 3,5 milioni; sette nel 2022 per 4,5 milioni; 2 nel 2023 per 3,5 milioni.

Si tratta di una programmazione soggetta ad autorizzazione ministeriale e non ancora definitiva, per la quale la Provincia ha preparato una proposta alternativa in considerazione della ottimizzazione delle risorse economiche a disposizione per ogni annualità. Inoltre sono stati previsti ulteriori interventi di riserva.

Al termine della videoconferenza con i sindaci – durante la quale il dirigente del servizio Viabilità, Davide Marenghi, ha dettagliato il piano straordinario di interventi ai ponti e il direttore generale, Vittorio Silva, ha illustrato i principali risultati del rendiconto 2020, già approvato dal Consiglio provinciale lo scorso 29 aprile – la presidente della Provincia Patrizia Barbieri ha annunciato che in un prossimo appuntamento sarà presentato a tutti i primi cittadini il masterplan dello studio di fattibilità per un campus scolastico nell’ex Laboratorio Pontieri di Piacenza.“

Incontri come quello di oggi sono importanti nell’ottica di un territorio che sa muoversi all’unisono e che, nel solco del metodo della condivisione, riesce a individuare le priorità che sono strettamente connesse alle effettive necessità della provincia nel suo complesso – ha concluso la presidente Barbieri -. Questo modo di procedere, certamente proficuo, ci differenzia nel segno della capacità di collaborare a vantaggio di tutti”.

Ecco gli interventi ai ponti e viadotti nel dettaglio:

IL DOCUMENTO DI PRESENTAZIONE DEGLI INTERVENTI

IL SERVIZIO DI MARCO MOLINARI

© Copyright 2021 Editoriale Libertà