“Angolo della legalità”, a Castel San Giovanni una biblioteca contro le mafie

24 Maggio 2021

Gli alunni delle scuole medie di Castel San Giovanni hanno inaugurato un “angolo della legalità”. Una piccola biblioteca, al cui interno vi sono pagine di libri dense di significato. Sono libri che parlano di storie come quella di Falcone e Borsellino, che nelle stragi di mafia persero la vita. La piccola libreria è una miniera in grado di aiutare i ragazzi delle scuole medie a crescere nella consapevolezza che la legalità è un valore fondante, che sta alla base del vivere comune. Ad inaugurare l’angolo della legalità è stata una rappresentanza dei circa 400 alunni dell’Istituto Comprensivo di Castello e Sarmato che hanno partecipato al progetto di Libera – associazioni, nomi e numeri contro le mafie dal titolo “Legalità, una scelta vincente”. L’ultimo step sarà l’intitolazione di un’area verde vicino alle scuole a Giuseppe e Salvatore Asta. Si tratta delle due piccole vittime innocenti della strage di Pizzolungo, che nel 1985 portò via anche la loro mamma Barbara Rizzo (il bersaglio era il padre Carlo Palermo Sostituto Procuratore della Repubblica a Trapani sfuggito all’agguato).

IL SERVIZIO DI MARIANGELA MILANI

© Copyright 2021 Editoriale Libertà