Truffa via sms, compila un modulo e le prelevano 2.600 euro dal conto della posta

28 Maggio 2021

 

Il 12 marzo scorso, un messaggio ricevuto sul suo cellulare la informa di un’anomalia di servizio sulla carta postepay e la invita a compilare un modulo seguendo un link inserendo i suoi dati sensibili al fine di bloccare la stessa.

“Questo tipo di truffa attraverso un sms è molto insidiosa – spiegano i carabinieri-  perché il messaggio truffaldino è più subdolo del solito e va a comparire sul cellulare insieme a tutti gli altri, legittimi, che si ricevono”. La donna legge l’sms, apre il link allegato, compila il modulo e conferma l’operazione. Nel frattempo, viene contattata da un uomo che le chiede se sul suo conto corrente postale vi è liquidità e, ricevuta una risposta affermativa, la indirizza a completare il modulo inserendo una password con altri caratteri. Insospettitasi, trovandosi vicino ad uno sportello di Poste Italiane, la donna decide però di controllare lo stato del suo conto corrente e si accorge immediatamente di un prelevamento non autorizzato di circa 2.600 euro. In quel momento intuisce di essere stata vittima di una truffa e si rivolge subito ai carabinieri di San Nicolò per denunciare l’accaduto.

I militari  hanno avviato le indagini e, dopo le opportune verifiche, sono riusciti ad individuare quali responsabili della truffa, due giovani di 18 e 24 anni, disoccupati, residenti in provincia di Napoli, con precedenti penali che sono stati denunciati per truffa in concorso.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà